CRISTINA - 4V (4 viste: 90°/180°/270°/360°)


Scrivi commento

Commenti: 0

La storia

E questo è invece il mio primo ambigramma a quattro viste!

L'idea mi ha stuzzicato subito dopo aver finito quest'altro ambigramma.

Mi sono chiesto: "Ma perchè non regalarle un bracciale che funge anche da collana? Bracciale scritta orizzontale e collana scritta verticale". Così mi sono messo lì e ho cominciato il lavoro...

In poco tempo mi è venuta in mente una nuova sfida: non esistevano ambigrammi a quattro viste! Erano davvero così impossibili? Fin dove la simmetria mi permetteva di arrivare?

Armato di questa fantasiosa idea e della speranza di trovare un modo di dare una risposta a questa domanda, mi misi nuovamente a lavorare.

Le lettera più facile da fare è stata la "S": è bastato solamente incurvare le estremità ed ecco fatto una bella "S" che si legge in qualunque modo la si giri.

Ben altra cosa è invece stata la "R"!

Doveva essere una "R" a 0°, poi una "N" a 90°, poi ancora una "N" a 180° e infine una "R" di nuovo a 270°

Dopo un po' di tentativi ho optato per separare la parte tonda e la gambetta destra della "R" dalla stanghetta verticale. Questo perchè così la "N" si legge normale in verticale e rimane comunque comprensibile in orizzontale. Nello stesso tempo la "R" orizzontale è molto comprensibile e in verticale, con l'aggiunta di quello che sarà il pallino della "I" verticale, completa la "R" verticale, fungendo da gambetta.

Invece la "C" iniziale, che si legge "C" a 0°, "A" a 90° e a 180°, e "C" a 270°,  direi che è stata una vera e propria illuminazione!

Come mi capita spesso di fare, non sapendo in che modo comporre una determinata lettera inizio a disegnarla senza schema: lascio che sia il caso a decidere la grandezza, l'altezza, la lunghezza, la curva...

A volte cerco di disegnare comunque la lettera, mentre altre volte tiro linee a casaccio: faccio dei cerchi, che poi diventano spirali, poi continuano in linea retta, insomma non seguo nessuno schema...

Beh! Che ci crediate o no questa lettera è nata così...per puro caso...per pura fortuna.

Siccome però non si riusciva ancora a capire in orizzontale, ho dovuto aggiungere quel pezzetto in alto slegato da tutto, che però aiuta a dare la parvenza di "C".

Una cosa che invece non to potuto risolvere è stata la "T", che in orizzontale purtroppo fa quella fastidiosa linea verticale prima della "S".

Infine, un'ultima cosa di cui non sono pienamente soddisfatto è non aver trovato un altro modo di rappresentare la seconda "I" nella versione orizzontale, la quale rimane staccata del resto e si presenta come una linea verticale fastidiosa nella prima parte della scritta.

Piccole insoddisfazioni, a fronte comunque di un gran risultato finale!!!