KATIA IACONA - 180°

La storia

Questo è il mio primo ambigramma su commissione. La sua realizzazione è legata ad un favore che mi è stato fatto e in seguito alla visione del mio sito questa persona di cui non rivelerò il nome :-) mi ha chiesto se potevo sdebitarmi facendole un ambigramma: Katia per l'appunto. La "K" è il punto forte di questo ambigramma. La "schiena" è sottile in modo da essere poco visibile una volta ruotata, in quanto è una parte che non deve essere presa in considerazione. Le due "braccia" invece hanno una consistenza maggiore, perchè sono quelle che una volta ruotate vanno a formare la "a". La loro curvatura è stata infatti studiata apposta per creare questa illusione. Vediamo però che la "a" finale ha un pezzo in più alla sua sommità, che sembra quasi una coda di pesce. Tale pezzo che non disturba la lettura della "a" finale, anzi la aiuta...diventa necessario per la lettera successiva alla "K", ossia la "a". Questa coda di pesce forma infatti la pancia di questa "a". Il corpo di quest'ultima invece, una volta ruotato diventa una "i". Infine è bastato solo creare una "t" che potesse essere letta uguale a se stessa anche se ruotata: niente di più semplice...arricciatura in alto e in basso e il trattino tipico di questa lettera esattamente a metà del corpo. Katia ok. Contenta del risultato mi ha chiesto anche il cognome. Beh beh ora è un po' troppo...insomma crearlo non è cosa da poco...ci vuole un bel po' di tempo (salvo nomi particolarmente simmetrici) e io non ne avevo. Inoltre non sono un graficoe quindi la realizzazione al pc richiede anch'essa molto tempo. Vabbè era Natale...bisognava essere più buoni e così mi sono messo sotto. Notata una possibile simmetria sul gruppo "acona", dovevo però inserire la "I". Unica soluzione: diventa una sorta di cornicetta. Fatta la "I", che ruotata deve essere intesa solo come elemento decorativo, sono passato al gruppo "acona". La "a" diventa "a" una volta ruotata aggiungendo solo un trattino. La "c" diventa "n" una volta ruotata dopo aver giocato un po' con le curve. Infine la "o" è per natura uguale a se stessa ruotata in qualsiasi direzione. Conclusione: il lavoro è stato molto apprezzato!

Scrivi commento

Commenti: 1
  • #1

    la richiedente dell'ambigramma (lunedì, 16 aprile 2012 12:16)

    ciao,
    hai capito chi sono? spero di sì. è vero, il tuo ambigramma è stato molto gradito ed apprezzato da me ma non solo. come ben sai io faccio dvd di filmati personali e non solo, e devo dire che è stato apprezzato anche da chi ha visto i miei dvd, o da chi me li ha commissionati. a me personalmente è piaciuto molto. con il mio software di montaggio video ho anche inserito diversi effetti, cambiato colore alla scritta ed ho anche fatto in modo che il fondo (che da me è nero) diventasse trasparente in modo da poterlo inserire come titolo ed avere come sfondo quello che più mi piace (di solito metto come sfondo il filmato originale, ma si può anche mettere immagini, foto, ecc...).
    ciao, e buon lavoro!!!

La storia

Questo è il mio primo ambigramma su commissione.

La sua realizzazione è legata ad un favore che mi è stato fatto e in seguito alla visione del mio sito questa persona di cui non rivelerò il nome :-) mi ha chiesto se potevo sdebitarmi facendole un ambigramma: Katia per l'appunto.

La "K" è il punto forte di questo ambigramma. La "schiena" è sottile in modo da essere poco visibile una volta ruotata, in quanto è una parte che non deve essere presa in considerazione. Le due "braccia" invece hanno una consistenza maggiore, perchè sono quelle che una volta ruotate vanno a formare la "a". La loro curvatura è stata infatti studiata apposta per creare questa illusione. Vediamo però che la "a" finale ha un pezzo in più alla sua sommità, che sembra quasi una coda di pesce. Tale pezzo che non disturba la lettura della "a" finale, anzi la aiuta...diventa necessario per la lettera successiva alla "K", ossia la "a". Questa coda di pesce forma infatti la pancia di questa "a". Il corpo di quest'ultima invece, una volta ruotato diventa una "i".

Infine è bastato solo creare una "t" che potesse essere letta uguale a se stessa anche se ruotata: niente di più semplice...arricciatura in alto e in basso e il trattino tipico di questa lettera esattamente a metà del corpo.

Katia ok.

Contenta del risultato mi ha chiesto anche il cognome. Beh beh ora è un po' troppo...insomma crearlo non è cosa da poco...ci vuole un bel po' di tempo (salvo nomi particolarmente simmetrici) e io non ne avevo. Inoltre non sono un graficoe quindi la realizzazione al pc richiede anch'essa molto tempo. Vabbè era Natale...bisognava essere più buoni e così mi sono messo sotto.

Notata una possibile simmetria sul gruppo "acona", dovevo però inserire la "I". Unica soluzione: diventa una sorta di cornicetta.

Fatta la "I", che ruotata deve essere intesa solo come elemento decorativo, sono passato al gruppo "acona".

La "a" diventa "a" una volta ruotata aggiungendo solo un trattino.

La "c" diventa "n" una volta ruotata dopo aver giocato un po' con le curve.

Infine la "o" è per natura uguale a se stessa ruotata in qualsiasi direzione.

Conclusione: il lavoro è stato molto apprezzato!